Tramonto sul Lago Scaffaiolo Tramonto sul Lago Scaffaiolo creato dalla Banda dei Malandrini

Da Pracchia all'Abetone...

...una marcia che attraversa tutto il crinale, un percorso carico di emozione ma estremamente duro con una quantità impressionante di sali-scendi passando tra le creste più belle dell'Appennino.

Lungo la salita si incontra ogni tipo di vegetazione tipica dell'appenino e si attraversano luoghi dai toponomi particolari e significativi: la Pedata del Diavolo, il Poggio del Ronco sono solo alcuni dei punti.

...per poi raggiungere il Poggio dei Malandrini dove tutto il mondo cambia forma

Il crinale infine è un susseguirsi di sentieri, pratoni e attraversamenti impegnativi dove prestare la massima attenzione. Ci sono momenti in cui è veramente difficile scegliere dove dirigere lo sguardo.

PUNTI DI INTERESSE

 

Scheda informativa

Campo datinota
numero traccia 024
adatto per
  • Trekking
  • Running
grado di difficoltà


 4

lunghezza  33 km
dislivello 2600 mt D+ e 2300 mt D-
Tempo percorrenza a cammino 11h
periodo consigliato
  • tarda Primavera
  • Estate
  • inzio Autunno
tipo di fondo  strada sterrata, sentiero, fondo roccioso
note aggiuntive

 Il percorso è impegnativo sia fisicamente che tecnicamente (soprattutto alcuni punti sull'ultima parte del crinale). Per i trailer e gli escursionisti più allenati ed esperti può essere affrontato in un'unica tappa (con tempistiche ovviamente differenti); altrimenti è possibile fare a metà percorso (16km) un punto tappa presso il Rifugio Duca degli Abruzzi (Lago Scaffaiolo) godendo della buona cucina e degli splendidi panorami che può offrire.

E' fondamentale ricordare che una volta arrivati al Poggio dei Malandrini ovvero sul crinale che condurrà fino al Libro Aperto le condizioni climatiche sono spesso difficili (nebbia fitta, forte vento, temporali) e soggette a repentini cambiamenti. Una volta giunti al Rifugio del Montanaro è bene quindi assicurarsi che le condizioni meteo siano tali da permettere di proseguire l'escursione in sicurezza.

Esiste una via alternativa che dal Rifugio del Montanaro (e successivamente anche dalla Croce Arcana) permettono di raggiungere l'Abetone senza passare dal crinale. Questa traccia può essere richiesta prima di partire per l'escursione.

31.7 km, 03:14:57

5145 Ultima modifica il Giovedì, 02 Luglio 2015 13:48
Altro in questa categoria:
Claudio

Massaggiatore di professione. Pratica multi sport con la Banda dei Malandrini asd tra i quali Trail Running e Rogaining. Conoscitore esperto dei sentieri dell'Appennino Pistoiese si è reso disponibile per la tracciatura degli stessi e per creare le schede di riferimento dei vari itinerari

79 commenti

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.